Museo delle scienze - Trentino - Lago di Garda

Museo delle scienze

Al Museo delle Scienze la cultura scientifica è divertente e accessibile a tutti. I più significativi reperti mineralogici e paleontologici del territorio e la sua storia geologica; le prime presenze umane nella regione, riferibili all'Uomo di Neandertal; la fauna più caratteristica dell’area.
L’obiettivo del Museo delle Scienze è di promuovere la cultura scientifica e di renderla accessibile al grande pubblico.
Dal 1982 ha sede a Palazzo Sardagna, uno dei più pregevoli palazzi trentini del periodo di transizione tra Rinascimento e Barocco: i lavori di restauro e ristrutturazione, ispirati ai più moderni criteri museografici, l’hanno resa una struttura all'avanguardia, anche nel campo delle iniziative didattiche ed espositive che sono sempre numerose e interessanti.

Museo delle scienze - Trentino - Lago di Garda
Museo delle scienze - Trentino - Lago di Garda
Museo delle scienze - Trentino - Lago di Garda
Museo delle scienze - Trentino - Lago di Garda

Le origini del Museo si confondono con le settecentesche raccolte dei notabili trentini che arricchivano di oggetti naturalistici il museo storico-artistico che andava a formarsi presso il Municipio della città.
Erano collezioni mineralogiche, petrografiche e malacologiche, accanto ad altre di antichità e archeologia.
Alla fine dell’Ottocento le collezioni naturalistiche erano conservate a Palazzo Thun, l’attuale sede municipale.
Nel 1922 nasceva il Museo civico di storia naturale di Trento e nel 1964 fu istituito il Museo Tridentino di Scienze Naturali (l'attuale Museo delle Scienze) che, oltre alla centrale, ha varie sedi distaccate sul territorio: il Giardino botanico alpino delle Viote del Monte Bondone; il Museo delle palafitte di Molina di Ledro; l’Arboreto di Arco; l’Osservatorio climatologico di Roncafort e il Centro glaciologico Julius Payer al Mandron in Val Genova.