Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni - Trentino - Lago di Garda

Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni

Inaugurato nel 1992, il Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni di Trento raccoglie ed espone una collezione di rilievo mondiale di aeroplani e cimeli storici raccolti dalla famiglia Caproni, imprenditori e costruttori di aerei.

Il primo nucleo nasce nel 1929 per riunire gli aerei costruiti negli anni 1910-20 proprio dall'ingegner Caproni. Nel tempo si aggiungeranno motori, parti di dirigibili, eliche, una vasta biblioteca tematica e un archivio tecnico e fotografico.

Oggi in questo museo di Trento sono custoditi 56 aeromobili, di cui 9 unici al mondo. Oltre alle centinaia di cimeli storici esposti, sono stati ricostruiti lo studio di progettazione dell'illustre pioniere aeronautico e uno scorcio dell'officina eliche dello stabilimento Caproni operante negli anni Venti. Sul percorso sono ubicati 4 punti di informazione multimediale in tre lingue straniere.

Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni - Trentino - Lago di Garda
Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni - Trentino - Lago di Garda
Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni - Trentino - Lago di Garda
Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni - Trentino - Lago di Garda

Salvato solo in parte dagli eventi bellici, il Museo era stato riaperto nel dopoguerra a Vizzola Ticino e poi donato, nel 1988, alla Provincia autonoma di Trento. Proprio a Vizzola, in un ambiente reso particolarmente suggestivo dai capannoni originali della Prima Guerra Mondiale, furono rimontati i velivoli meglio conservati ed effettuati alcuni interventi conservativi.
La presenza di una pista di volo in erba di circa 600 metri rese possibile negli anni successivi l’arrivo in volo di numerosi apparecchi donati al museo in perfette condizioni al termine della propria carriera. conservato, solo da poco tempo aperto alla sensibilità dei visitatori.